GUBBIO, I RITI DELLA SETTIMANA SANTA.

Le celebrazioni della Settimana Santa iniziano con l’ esposizione del “Santissimo Sacramento” nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì santo, presso la Chiesa di S. Domenico. 
Nella serata del mercoledì santo i “confratelli” della Confraternita di Santa Croce della Foce si radunano per iniziare i preparativi di tutti gli apparati processionali: Giovedì Santo il Crocifisso viene deposto sul cataletto e la Vergine Addolorata nella settecentesca raggiera; i due simulacri sono pronti per essere portati in processione.
A partire dalla serata del Giovedì santo i fedeli eugubini si recano presso la chiesa per adempiere al tradizionale rito del “Bacio del Cristo Morto” accompagnato dall'offerta di violette. 
Dinanzi al Cristo Morto sfilano migliaia di persone: gente di tutte le età e di qualsiasi ceto sociale; in chiesa si assiste a momenti di profonda preghiera e di silenziosa devozione.

La Processione del Cristo Morto è una sacra rappresentazione simbolica della Passione e della Morte di Gesù che si svolge la sera del Venerdì Santo. Rappresenta una tradizione religiosa popolare che si incarna, da secoli, nel tessuto sociale e culturale del popolo di Gubbio ed alla quale partecipa, con devozione, tutta la città, accompagnata dal suggestivo canto del “Miserere”.
Per ulteriori informazioni vi segnaliamo il sito della Confraternita: http://www.santacrocegubbio.it/


In allegato al questa pagina il manifesto con il programma dei riti della Settimana Santa e il manifesto che annuncia la Processione del Cristo Morto che ha luogo il Venerdì Santo.