MOSTRA “EXTINCTION PRIMA E DOPO LA SCOMPARSA DEI DINOSAURI" - DA DOMENICA 3 DICEMBRE 2017.

A partire da domenica 3  dicembre  sarà visitabile,  presso il Monastero di San Benedetto,  la  mostra   “EXTINCTION PRIMA E DOPO LA SCOMPARSA DEI DINOSAURI”, che sarà possbile ammirare nella versione completa.  La mostra voluta dal Comune di Gubbio, è  realizzata dal team di Dinosauri in Carne e Ossa, e ha un ricco progetto didattico curato da associazione Paleontologica APPI. Molto interessante  il percorso rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, con  attività educative e ricreative, visite guidate, escursioni sul territorio e laboratori calibrati sulle varie fasce di età/scolarizzazione.  Secondo la teoria di Alvarez,  sessantasei milioni di anni fa un gigantesco meteorite  si abbattè sulla Terra, innescando una serie di eventi catastrofici che annientano il 75% delle forme di vita. Scomparirono  per sempre anche i giganteschi dinosauri non-aviani che avevano dominato il Mesozoico, vere e proprie icone della Preistoria come il tirannosauro e il triceratopo. Le stratificazioni rocciose della Gola del Bottaccione racchiudono la storia di questa drammatica estinzione di massa, la più celebre tra quelle che hanno scandito il tempo geologico: una storia emblematica che ci offre l’opportunità di approfondire un tema di scottante attualità nel dibattito scientifico. Attraverso spettacolari modelli a grandezza naturale, fossili, calchi, pannelli e contenuti multimediali - come la Quadrisfera di Paco Lanciano - la mostra ‘Extinction’  racconta la storia della vita sulla terra focalizzandosi sul tema delle grandi estinzioni. Ampio spazio è dato alle specie scoperte in Italia e alle ricerche condotte nel Paese. Conclude il percorso un approfondimento sul dietro le quinte: il lavoro del paleontologo e del paleoartista per riportare in vita i dominatori di un mondo perduto, tra vecchie ossa e nuove tecnologie. 

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Gubbio.