Chiesa della Vittorina

E'costruita nel luogo in cui, secondo la tradizione, S. Francesco incontrò il lupo di Gubbio.

La chiesa sembra sia stata donata al Serafico dal vescovo Villano all'inizio del sec. XIII. I Francescani la lasciarono verso il 1240 alle Clarisse. Nel 1538 le monache diedero in enfiteusi l’edificio alla Compagnia di S. Maria della Vittorina. L'interno è quasi interamente affrescato. La decorazione del soffitto è di scuola eugubina cinquecentesca. Alla base della volta, in 14 riquadri, sono rappresentate le Storie della Vergine. 

Numerosi affreschi votivi, per lo più dell’inizio del sec. XVI, ricoprono le pareti laterali della chiesa. Dietro l’altare, con bella mostra lapidea, è dipinta una Crocifissione attribuita a Orlando Merlini. Altre pitture si trovano nella cappella laterale (Storie di S. Francesco del 1639, Madonna col Bambino e Santi, tela di Giovanni M. Baldassini).