Data Inizio: 12/02/2016 Scadenza: 31/12/2020
Categoria: BANDI NAZIONALI

BANDO –SIMEST per internazionalizzazione/2

Ente promotore: SIMEST
Tipologia: AZIENDE

Finanziamenti agevolati per studi di prefattibilita' e fattibilita' collegato ad un investimento estero fuori dalla UE

OGGETTO:

Agevolare la realizzazione di studi di prefattibilità e fattibilità collegati ad investimenti italiani in paesi Extra UE. Lo studio deve riguardare lo stesso settore di attività dell''impresa richiedente. n tutti i paesi Extra UE. Ogni singola domanda deve riguardare uno studio da realizzare in un solo Paese. Fermo restando tale limite, l''impresa può presentare più domande di finanziamento contemporaneamente.

OBIETTIVI SPECIFICI:

Le spese ammissibili al finanziamento da inserire nella "scheda preventivo" suddivise in "fasi di attività" possono riguardare:

-       le retribuzioni al personale interno (a cedolino) comprensive di viaggi e soggiorni, per prestazioni sia in Italia che all''estero, per il tempo effettivamente dedicato allo studio;

-       le spese per il personale esterno relative a consulenze specialistiche comprensive dei relativi viaggi e soggiorni: Tali spese devono essere oggetto di apposito contratto.

Le spese per il personale interno devono essere almeno pari a quelle per il personale esterno. Le spese da sostenersi in modo documentato nel Paese di destinazione dell''iniziativa devono essere almeno pari al 75% del totale delle spese preventivate.

Le spese sono finanziabili dalla data di arrivo della domanda di finanziamento a SIMEST fino a 6 mesi dopo la data della stipula del relativo contratto di finanziamento.

 

DESTINATARI:

Tutte le imprese italiane aventi sede legale in Italia, in forma singola o aggregata, comprese quelle a partecipazione giovanile o femminile. Nel caso di imprese aggregate la domanda è presentata dalla società capofila corredata dal mandato con rappresentanza sottoscritto dai partner. Tutte le obbligazioni sono assunte dai partner solidalmente. on possono essere finanziate le imprese operanti nei settori di attività esclusi ai sensi dell''art. 1 del Regolamento UE n. 1407/2013.

 

BUDGET:

Il finanziamento che può coprire fino al 100% dell''importo delle spese inserite nella "scheda preventivo" può essere concesso, nei limiti consentiti dall''applicazione della normativa comunitaria "de minimis", per un importo comunque non superiore a:

  • euro 100.000,00 per studi collegati ad investimenti commerciali;
  • euro 200.000,00 per studi collegati ad investimenti produttivi.

In ogni caso il finanziamento non può superare il limite del 12,5% della media del fatturato degli ultimi 3 esercizi.

Il finanziamento prevede un anticipo compreso tra un minimo del 50% ed un massimo del 70% dell''importo del finanziamento concesso, che può essere erogato entro 3 mesi dalla stipula.

Il saldo viene erogato entro 12 mesi dalla stipula del contratto, previa presentazione delle garanzie e dell''idonea documentazione di spesa.

La durata complessiva è di 3 anni, di cui 1 anno di preammortamento (per soli interessi) e 2 anni di rimborso del capitale. I periodi di preammortamento e rimborso possono essere ridotti su richiesta dell''impresa.

Taso di interesse fisso per tutta la durata del finanziamento e pari al 15% del tasso di riferimento di cui alla normativa comunitaria. In ogni caso tale tasso non può essere inferiore allo 0,50% annuo.

Le erogazioni del finanziamento sono subordinate alla presentazione delle garanzie deliberate dal Comitato Agevolazioni tra le seguenti:

  • fideiussione bancaria, conforme allo schema pubblicato sul sito internet di SIMEST;
  • fideiussione assicurativa, conforme allo schema pubblicato sul sito internet di SIMEST;
  • fideiussione di Confidi appositamente convenzionati con SIMEST;
  • fideiussione di Intermediari Finanziari appositamente convenzionati con SIMEST;
  • pegno su titoli di Stato.

 Le garanzie rilasciate da PMI, che superino i criteri valutativi individuati dal Comitato Agevolazioni, devono sempre coprire almeno il 40% del finanziamento, mentre le garanzie rilasciate dalle Grandi Imprese devono sempre coprire il 100% del finanziamento.

  

TEMPISTICHE:

L'impresa presenta la richiesta di finanziamento a SIMEST, inviando, una volta compilato, il modulo di domanda (disponibile sul sito internet), via PEC con firma digitale del legale rappresentante. Al termine dell'istruttoria, la richiesta di finanziamento è sottoposta al Comitato Agevolazioni, sulla base di un criterio cronologico, entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda.Il Comitato delibera in merito alla concessione del finanziamento ed alle relative garanzie.

A seguito della delibera e della stipula del contratto di finanziamento, SIMEST provvede all'assunzione delle garanzie ed alle relative erogazioni.

 

LINK

http://www.simest.it/page.php?id=103