Data: 31/07/2020

COMUNICATO STAMPA - ORFEO GORACCI

PER LA MAGGIORANZA IL “BUCO/TUNNEL” NON SI DISCUTE.

 

Nel consiglio Comunale di ieri, come ultimo punto si è discusso sul mio Ordine del Giorno che di seguito ripubblico.

Invito (ovviamente chi vorrà) a rileggere con attenzione cosa ho scritto; credo di aver proposto una lettura seria, di buon senso,  motivata,  praticabile... il risultato è stato: voto contrario della maggioranza, voto di astensione delle altre minoranze presenti (poche per la verità), un solo voto favorevole, il mio.

Una scelta importante e delicata che impegna UN MILIONE E MEZZO DI EURO E MINIMO UN ANNO DI LAVORI, quando, per il superamento dei dislivelli (non è che dall’orologio di Piazza Quaranta Martiri a Corso Garibaldi si va in pianura!), si potevano scegliere soluzione diverse con costi incredibilmente più bassi e, con quei soldi, pavimentare tratti importantissimi oltre a quelli già previsti (come si può leggere nell’O.D.G.).

Prendo atto che sono 1 su 25 (il 4%) ad avere un punto di vista critico, alternativo su una scelta importante per la città, le mie posizioni alternative e divergenti non sono solo su questo... sarò curioso di vedere le “coerenze” sul NO AL CSS, ma questi due argomenti sono emblematici per spiegare il perché hanno attivato “la via decadenziale alla eliminazione di un Consigliere Comunale di minoranza, scomodo e inviso a chi in città vuol decidere”, senza dimenticare che sono arrivati ad invocare interventi dal “cielo” per togliermi di torno, con Presidente e Sindaco silenti.

Io continuerò a svolgere il ruolo di critica e proposta che i cittadini mi hanno assegnato a maggio 2019, senza sconti, con coerenza e coraggio e sono certo che il milione e mezzo buttato nel “buco/tunnel” e un anno di lavori daranno modo di intervenire ancora spesso sull’argomento.