COVID-19, ORDINANZA REGIONALE: ECCO COSA CAMBIA DA DOMANI

COMUNICATO STAMPA

 

 

La presidente Tesei ha emanato ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica COVID-19, ORDINANZA REGIONALE: ECCO COSA CAMBIA DA DOMANI

Arrivano indicazioni importanti per quanto riguarda l’apertura delle attività commerciali e lo sport

 

 

GUBBIO (24/10/2020) – La presidente della Giunta Regionale Umbria ieri sera, con un’ordinanza, ha emanato ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Nell’ordinanza ci sono indicazioni importanti anzitutto per quanto riguarda l’apertura delle attività commerciali. Nel dettaglio, l’ordinanza regionale stabilisce che:

 

  • Domani, 25 ottobre 2020, il 1° novembre 2020 e l’8 novembre 2020 è vietata l’apertura di tutti gli esercizi commerciali di vicinato, medie e grandi strutture di vendita al dettaglio, alimentare e non alimentare. Domani, 25 ottobre 2020, il 1° novembre 2020 e l’8 novembre 2020 potranno invece rimanere aperte le farmacie, le edicole, le tabaccherie e le rivendite di generi di monopolio. Solo il 1° novembre 2020 potranno rimanere aperti gli esercizi commerciali limitatamente al solo commercio al dettaglio di fiori e piante (codice Ateco G 47.76.10).

 

  • Domani 25 ottobre 2020, il 1° novembre 2020 e l’8 novembre 2020 è vietata l’apertura di centri commerciali, outlet, “mall” e dei pubblici esercizi inseriti nei centri commerciali, anche se dotati di accesso autonomo al pubblico. I pubblici esercizi non inseriti all’interno di un centro commerciale, come pure le attività artigianali e di vendita di prodotti tipici potranno rimanere aperti, ma non potranno organizzare iniziative ed eventi promozionali per tutto il periodo compreso tra il 24 ottobre ed il 14 novembre 2020.

 

  • Domani 25 ottobre 2020, il 1°novembre 2020 e l’8 novembre 2020 è vietato l’esercizio di ogni attività commerciale esercitata su aree pubbliche. In deroga, il 1° novembre 2020 è invece consentita l’apertura degli esercizi di commercio al dettaglio di fiori e piante (codice Ateco G 47.76.10) sia in sede fissa sia su aree pubbliche.

 

  • Sono chiusi dalle 21.00 alle 06.00 del giorno seguente i distributori automatici di alimenti e bevande, a meno che non distribuiscano esclusivamente latte ed acqua.

 

L’ordinanza firmata da Tesei impone inoltre lo stop per tutto il mondo dello sport dilettantistico: sono infatti sospese “tutte le gare e competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale” dal Coni, dal Comitato paralimpico, “dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, in relazione agli sport di contatto individuati con provvedimento del ministro dello Sport del 13 ottobre e svolti dalle associazioni e società dilettantistiche (che potranno continuare a sostenere allenamenti in forma individuale)”.

 

Con il provvedimento si stabilisce inoltre “il divieto di svolgere attività realizzate da associazioni e circoli culturali e similari, all’aperto e al chiuso, fatta eccezione per la somministrazione di cibo e bevande sino alle ore 24 con consumazione al tavolo, sino alle 18, e comunque in conformità del Dpcm del 18 ottobre”.

 

Per avere ulteriori delucidazioni e chiarimenti in merito all’ordinanza, si può contattare il Comando della Polizia Municipale, dalle 8 alle 20, al numero 075/9273770 o il reparto Vigilanza attività commerciali, tenente Nadia Ercoli, alla mail n2.ercoli@comune.gubbio.pg.it.