ORDINE DEL GIORNO GRUPPO CONSILIARE LEGA GUBBIO

Gruppo Consiliare – Lega Gubbio
Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio
Agli Assessori
Ai Consiglieri Comunali
Agli Organi di stampa
Ordine del Giorno presentato ai sensi dell’art.46 del vigente regolamento del C.C.
OGGETTO: variante ferroviaria del tracciato Roma-Ancona.
PREMESSO CHE:
- Da molti anni si parla del raddoppio del tratto Foligno Fabriano, progetto, approvato ma sempre
tenuto nel cassetto per mancanza di finanziamenti.
- Da circa 20 anni è stato redatto un progetto di Variante ferroviaria passante per Perugia –aeroporto
San Francesco per risalire lungo il Chiascio, parallelamente alla nuova 4 corsie Perugia Ancona fino
a ricongiungersi all’attuale tracciato all’altezza di Biagetto – Branca, dove verrà realizzata la nuova
stazione comprensoriale, idea progettuale più volte approvata all’unanimità, dal Consiglio
Comunale di Gubbio
- In questi giorni c’ è stato un intervento pubblico dell’Assessore Regionale, con deleghe alle
infrastrutture e trasporti, Enrico Melasecche che invita le ferrovie a valutare con studi di fattibilità e
il rapporto costi benefici dei due progetti.
- la crisi economica che stiamo vivendo impone di investire sulla realizzazione di grandi opere per
modernizzare il paese e mettere in circolo moneta e creare posti di lavoro, ragion per cui potrebbe
essere un momento ideale per la realizzazione dell’opera.
CONSIDERATO CHE:
- Sono indiscutibili, se non addirittura non confrontabili, i vantaggi per l’Umbria e per Gubbio, del
tracciato passante per Foligno – Perugia Aeroporto – Biagetto - Branca, invece del raddoppio della
linea per Valtopina e Nocera Umbra
- I costi di realizzazione della variante sono simili;
- La variante porterebbe un bacino di 400.000 utenti sulla linea Roma Ancona oggi in forte crisi di
utenza.
- Con la variante si creerebbero due trasversali ferroviarie: Brindisi – Ancona – Perugia – Firenze –
Genova e la Ravenna – Ancona – Perugia – Roma.
- Con la variante in poco più di un’ora si raggiungerebbe Roma e i suoi aeroporti, facendo decollare
finalmente l’aeroporto San Francesco che diventerebbe un satellite di quelli romani.
- La variante nulla farebbe perdere all’attuale tracciato Foligno – Nocera – Gualdo Tadino, dove
continuerebbero a transitare treni con fermate garantite, mentre nessuna fermata tra Foligno e
Gualdo Tadino sarebbe possibile con la nuova linea su questo tracciato.
TUTTO QUANTO PREMESSO E CONSIDERATO:
il Consiglio Comunale, riconfermando l’importanza per l’Umbria e per Gubbio della variante ferroviaria
della tratta Roma – Ancona passante per Perugia – aeroporto San Francesco impegna il Sindaco ad attivarsi
in ogni sede, anche in qualità di Capofila delle aree interne a coinvolgere quanti più comuni umbri nel
progetto e promuovere quanto prima un convegno in merito con urgenza, perdere questo momento
significherebbe perdere una opportunità unica ed irripetibile.
Gubbio, 22/07/2020
Gruppo Consiliare Lega Gubbio
F.to Stefano Pascolini - Angelo Baldinelli-Michele Carini