Ars Sacra

4 giugno - 12 settembre 2021
Per la prima volta la Diocesi di Gubbio, con il supporto operativo dell'associazione culturale La Medusa, aderisce all’iniziativa nazionale “La lunga notte delle chiese”, che si svolgerà venerdì 4 giugno in tutta Italia.


L’idea nasce nel 2016 dal progetto “Lange Nacht der Kirchen” attuato in Austria e in Alto Adige già da molti anni, con centinaia di chiese coninvolte in contemporanea in visite guidate, mostre, musica, teatro, letture, momenti di riflessione e tanto altro.

A Gubbio, la sera del 4 giugno, dalle ore 21 alle 23, sarà possibile partecipare a visite guidate nella chiesa di Santa Maria dei Laici, in quella della Madonna del Prato e in quella di San Giuliano.

Sempre il 4 giugno prenderà il via il progetto “Ars Sacra” che si snoderà con varie iniziative fino al 12 settembre 2021.

Il progetto nasce dalla volontà della Diocesi di Gubbio di creare un vero e proprio circuito per favorire la fruibilità di alcune chiese del centro storico, per una visita più ampia e approfondita di questo importante patrimonio. Il programma prevede incontri, concerti, visite guidate, laboratori, aperture serali e straordinarie che verranno comunicate via via nelle prossime settimane dall’associazione culturale “La Medusa”, ente gestore del Polo museale diocesano, che metterà in campo i suoi volontari per dare servizi di apertura e fruizione guidata di questi splendidi luoghi d’arte e di culto.

Le chiese coinvolte nel progetto sono Santa Maria dei Laici (detta dei Bianchi), San Pietro, La Santissima Trinità (detta della Misericordia), Santa Maria dei Servi in Corso Garibaldi, San Giuliano, Madonna del Prato e Santa Croce della Foce.

Durante tutto il periodo sarà possibile - su prenotazione - richiedere di effettuare il tour completo del circuito.


La presentazione di “Ars Sacra” si è svolta nella chiesetta di San Giuliano, che si affaccia lungo via dei Consoli e sul palazzo del Bargello. Nel piccolo scrigno di architettura religiosa cittadina è stato ricollocato proprio in questi giorni il dipinto del primo altare a destra.
Si tratta di un’opera recentemente restaurata che raffigura la Madonna con il Bambino e i santi Omobono, Giobbe e Giuliano. È il quadro che la Corporazione dei Sarti si era impegnata a far dipingere in onore del loro patrono, sant’Omobono, dopo aver ottenuto l’affidamento della chiesa nel 1714.

Informazioni e prenotazioni:

Le visite guidate del percorso “Ars Sacra” vanno prenotate ai contatti 075 9220904; info@museogubbio.it - www.ars-sacra.it


Per informazioni turistiche: Servizio Turistico Associato 075 9220693; info@iat.gubbio.pg.it