Nidi familiari: ecco come fare per aprirne uno

Opportunità gratuita a Gubbio e nella Zona Sociale 7 grazie al Progetto BorgoZeroSei, finanziato dall’impresa sociale “Con i bambini”
17/05/2023

Previsto un percorso formativo per lo sviluppo di una linea pedagogica, l’accompagnamento in start-up con supervisione del percorso , il supporto di una equipe pedagogica e la supervisione attraverso incontri mensili

GUBBIO (17/05/2023) – Il Comune di Gubbio, in qualità di capofila della Zona Sociale 7, è partner del Progetto BorgoZeroSei, finanziato dall’impresa sociale “Con i bambini”, che vede la Fondazione L’Albero della Vita come capofila e partner le cooperative sociali A.S.A.D e CIPPS, l’Associazione Pulci Volanti e vari Comuni del territorio umbro.

“Il progetto, attraverso diverse azioni – precisa l’assessora alle Politiche sociali e all’Istruzione Simona Minelli –  mira a potenziare e ampliare i servizi di cura ed educazione per i bambini 0-6 anni, a sostenere un’offerta educativa di alta qualità pedagogica e a coinvolgere la comunità educante a favore dell’infanzia. Ci interessa molto come territorio far conoscere l’azione che mira a sostenere l’apertura del cosiddetto nido familiare: si tratta di un servizio innovativo rivolto alla fascia 0-3, offerto da persone qualificate e professionalmente preparate che accudiscono ed educano presso la propria abitazione più bambini, in piccolo gruppo, assicurando loro le cure necessarie, inclusi i pasti e la nanna. Con l’entrata in vigore del D.Lgs n. 65 del 13 aprile 2017 – prosegue l’Assessora Minelli  – i nidi in famiglia hanno finalmente ottenuto un riconoscimento a livello nazionale: inseriti nei servizi educativi per l’infanzia del “Sistema integrato di educazione e di istruzione”, appartengono ai servizi integrativi, nello specifico ai servizi in contesto domiciliare”.

Per quanto riguarda la nostra Regione, a seguito di una sperimentazione avviata nel 2011 sono stati adottati nel 2015 gli standard del servizio educativo domiciliare denominato “Nido familiare” destinato ad accogliere bambini di età compresa tra 3 mesi e 3 anni e sono stati altresì adottati gli standard formativi e professionali della figura professionale di “Operatore di nido familiare”. Il Progetto BorgoZeroSei, offre gratuitamente un percorso formativo accreditato per lo sviluppo di una linea pedagogica, l’accompagnamento in start-up con la supervisione del percorso di autorizzazione del servizio, il supporto di una equipe pedagogica nei primi 6 mesi di apertura e la supervisione attraverso incontri mensili.

Le persone interessate, in possesso della Laurea in Scienze dell’Educazione (L19), possono rivolgersi a Lucia Biscarini di ASAD Società Cooperativa Sociale al numero 346.50.15.528 o inviare il proprio curriculum vitae a sedegubbio@asad-sociale.it entro il prossimo 30 maggio.

Volantino-Nido-Familiare_page-0001 3759

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
17/05/2023