Piazza 40 Martiri, Stirati e Tasso: “Tanto rumore per nulla”

“La questione si risolverà rapidamente senza che questo causi alcuna sospensione dei lavori, che peraltro ancora non erano nemmeno formalmente iniziati”
19/10/2023

L’immediato riscontro della Sovrintendenza ha riguardato una questione meramente formale inerente l’ufficio di direzione lavori

GUBBIO (19/10/2023) –  “Nessuno ha litigato con nessuno, né abbiamo intenzione di farlo: in maniera molto rigorosa e scrupolosa seguiamo le procedure così come previsto dalla normativa vigente”: così il sindaco di Gubbio Filippo Stirati e il vicesindaco Alessia Tasso a proposito dei lavori in Piazza 40 Martiri.

“Lunedì scorso, il 16 ottobre – spiegano – è stato firmato il verbale di consegna dei lavori all’impresa, con contestuale comunicazione alla Sovrintendenza della nomina dell’ufficio di direzione lavori. L’immediato riscontro della stessa Sovrintendenza ha riguardato un fatto formale, inerente la composizione dell’ufficio di direzione lavori individuato dal Comune, in seno al quale è contemplata sia la presenza dell’architetto David Coccia, sia la presenza dell’ingegner Mario Traversini, poiché questo importante cantiere riguarda sia aspetti inerenti beni tutelati di stretta competenza dell’architetto che, per la parte più consistente, infrastrutture tecnologiche e pavimentazioni. La questione si risolverà comunque rapidamente, senza che questo causi alcuna sospensione dei lavori, che peraltro ancora non erano nemmeno formalmente iniziati”.

WhatsApp-Image-2023-10-16-at-12.06.09 1759

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
19/10/2023