Piazza Quaranta Martiri, domani via al cantiere

A darne l’annuncio, stamattina in conferenza stampa, il sindaco e la vicesindaco, che hanno incontrato i giornalisti insieme al direttore dei lavori Mario Traversini, ad alcuni rappresentanti dell’impresa Calzoni e al RUP Pagnottella
16/10/2023

Il RUP del Comune di Gubbio ha firmato l’atto che dà formale avvio ai lavori

GUBBIO (16/10/2023) – Il Comune di Gubbio attraverso il Responsabile Unico del Procedimento ingegner Silvia Pagnottella ha firmato l’atto che dà ufficialmente avvio al cantiere di Piazza Quaranta Martiri, consegnando all’impresa rappresentata da Giacomo Calzoni l’esecuzione dei lavori. A darne l’annuncio, questa mattina in conferenza stampa, il sindaco Filippo Stirati e la vicesindaco Alessia Tasso, che hanno incontrato i giornalisti insieme al direttore dei lavori Mario Traversini, ad alcuni rappresentanti dell’impresa Calzoni e al RUP Pagnottella.

“La riqualificazione di Piazza Quaranta Martiri – hanno sottolineato il primo cittadino e la vicesindaco – è frutto di un percorso serio e condiviso, programmato dalla nostra amministrazione e poi finanziato grazie alla non scontata acquisizione di un importante finanziamento derivante dal PNRR, pari a 5 milioni di euro. Si tratta di un progetto interno, per mano dell’ingegner Francesco Pes, che si è avvalso di collaboratori qualificati e del lavoro puntuale ed efficiente degli uffici competenti: grazie a loro siamo riusciti a rispettare le tempistiche e dare avvio ad un progetto inquadrato più ampiamente in una visione della città che comprende la riqualificazione di Piazza Grande e degli Arconi, il museo degli Antichi Umbri, il Puc2 di San Pietro, tutta l’operazione di efficientamento energetico e antisismico che stiamo portando avanti nelle scuole e molte altre opere pubbliche che stanno partendo. La riqualificazione della piazza di accesso alla città è parte dunque di una più ampia operazione che non vuole certo fare stravolgimenti, ma migliorare, riconvertire, restaurare, abbattere barriere”.

A partire da domani pomeriggio, dunque, il cantiere aprirà i battenti, per una durata da contratto di 18 mesi. La prima parte interessata dai lavori è quella della Porta degli Ortacci, subito dopo si passerà alla zona a lato della Chiesa di San Francesco per poi spostarsi, dopo Natale, nella zona dei giardini piccoli.

Giovedì pomeriggio, a Palazzo Pretorio, si è tenuto un incontro molto positivo di condivisione con i cittadini, Confcommercio e le attività commerciali della zona, informate di tutti i vari passaggi e delle fasi di esecuzione dei lavori. Fino a metà novembre sarà possibile anche mantenere il mercato nella sua attuale collocazione, mentre si sta riflettendo proprio in questi giorni sulla collocazione alternativa, nella ferma volontà di  mantenerlo nel centro storico.

WhatsApp-Image-2023-10-16-at-12.06.04 632

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
08/01/2024