Qualità dell’aria, un monitoraggio necessario e doveroso

“Parlare di risorse buttate significa avere una visione superficiale e qualunquistica. Chi parla a sproposito dichiari le sue vere intenzioni”
10/05/2023

Il sindaco interviene sulle polemiche relative allo studio affidato dal Comune all’Università La Sapienza e al CNR

GUBBIO (10/05/2023) – “Noi tuteliamo i cittadini e non certo interessi particolari: lo studio sulla qualità dell’aria affidato dal Comune di Gubbio all’Università La Sapienza e al CNR è stato uno degli strumenti di monitoraggio di cui ci siamo dotati alla luce anche di pronunciamenti precisi formulati, oltre che dall’amministrazione, anche dal Consiglio Comunale”: così il sindaco di Gubbio Filippo Stirati riguardo a recenti uscite stampa relative allo studio sulla qualità dell’aria commissionato dal Comune, i cui risultati, come spiega lo stesso Stirati, “verranno resi noti e condivisi con tutti i cittadini non appena verrà depositata la relazione finale che è in via di ultimazione da parte dei professori autori dello studio”.

“Abbiamo sempre sostenuto la necessità di verificare le matrici ambientali e tutte le questioni sanitarie che hanno a che fare con registro tumori e indagini epidemiologiche  – prosegue il sindaco – parlare di risorse buttate significa avere una visione miope, superficiale e qualunquistica, che si spiega solo con una posizione questa sì ideologica e aprioristica, e non certo con un approccio scientifico e razionale, quale dovrebbe essere quello giornalistico. Quanto a ciò che viene pubblicato dal periodico Vivo Gubbio, che, dopo essere stato a lungo online, è tornato nella pienezza delle sue pubblicazioni cartacee, credo sia doveroso al cospetto dei cittadini, che noi tuteliamo, dichiarare apertamente da chi è sostenuto dal punto di vista finanziario, per un atto di onestà intellettuale e morale, in modo che tutti possano finalmente capire determinate prese di posizione, nel merito e nelle modalità”.

Filippo_Stirati_sindaco 2952

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
10/05/2023