Un “laboratorio lilla” per far luce sui disturbi alimentari  

Nel corso dell’incontro verrà presentata l’apertura di un centro di ascolto dedicato ai DCA a Gubbio
24/03/2023

Si terrà martedì alle 18 alla Biblioteca Sperelliana, tra i partecipanti l’assessora alle Politiche Giovanili Simona Minelli

GUBBIO (24/03/2023) – Si chiama “Laboratorio Lilla” l’evento patrocinato dal Comune di Gubbio e organizzato a latere della giornata nazionale del fiocchetto Lilla, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare, che si terrà martedì 28 marzo alle 18 alla sala Ex Refettorio della Biblioteca Sperelliana. Un “laboratorio”, e non un semplice incontro, perché la volontà degli organizzatori è quella di vivere un momento di condivisione non solo attraverso la parola ma anche attraverso l’esperienza creativa. All’evento, curato e moderato da Giulia Nardi, autrice di “Trasparente”, testo dedicato proprio a questi disturbi, parteciperanno l’assessora alle Politiche Giovanili Simona Minelli, Sara Boldreghini, biologa nutrizionista, Maria Grazia Giannini, presidente de “Il Bucaneve”, associazione che dal 2012 si occupa di disturbi alimentari in Umbria e non solo. Nel corso dell’incontro verrà presentata l’apertura di un centro di ascolto dedicato ai DCA a Gubbio. Il punto di ascolto avrà un numero di telefono di riferimento, sarà uno spazio gratuito e finalizzato ad accogliere tutte le persone che potrebbero trovarsi ad affrontare un disturbo del comportamento alimentare e le loro famiglie. Il colloquio telefonico non avrà fini terapeutici ma informativi, così da poter orientare la persona ai diversi servizi disponibili sul territorio per iniziare un percorso terapeutico e di cura.

Durante l’evento l’associazione Umbria in Voce curerà una pausa creativa attraverso una piccola performance dal titolo “Dare voce al corpo”. Ospite speciale sarà l’associazione “Animenta”, realtà romana molto vicina ai giovani che lavora con grande passione sulla prevenzione. A chiudere il laboratorio una breve attività pratica, per lasciare un segno e fare in modo che i partecipanti possano tornare a casa con il cuore arricchito e un ricordo dell’esperienza vissuta.

 

 

lab_lilla_ig 3618

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
24/03/2023